Leggi la guida sulla Brand Identity: come lavorare, a livello comunicativo, per creare il tuo brand e rendere grande la sua reputazione. Impara come presentarti al pubblico, come costruire un’identità inconfondibile e lanciarti verso il successo

Tutti ne parlano e come spesso accade con l’uso delle parole inglesi, fa molto figo, per un’azienda, usare questo termine. Ma cos’è, nello specifico, la brand identity? Ed in che cosa consiste praticamente?

Con il termine brand identity si fa riferimento all’identità aziendale, al modo in cui un brand si presenta al pubblico attraverso alcuni elementi identificativi che vanno a colpire direttamente la percezione degli spettatori. Perché in un mercato saturo e feroce, la cosa essenziale è emergere, farsi riconoscere ed essere inconfondibile.

Il nome, il logo e la mission aziendale sono i fondamenti di un marchio e per questo devono essere costruiti secondo una precisa strategia affinché l’azienda non solo risulti riconoscibile, in modo chiaro e semplice, ma anche interessante, competitiva e attrattiva agli occhi degli utenti. Secondo David Aaker, esperto americano di marketing, l’identità di marca consiste in «un set di associazioni uniche legate al brand».

La brand identity indica dunque la strategia che l’azienda mette in atto per il posizionamento del suo brand sul mercato. L’identità del brand oggi è importantissima, anzi fondamentale, per essere presi in considerazione dal pubblico che ha bisogno di essere attratto, andando dritto alle emozioni, toccando anche le corte dell’istinto. Solo così lo si potrà letteralmente conquistare e arrivare al successo.  

Nel XXI secolo gli utenti sono alla continua ricerca di esperienze, anche nel momento dell’acquisto e per questo è bene che ogni prodotto garantisca una vera brand experience, un’esperienza accattivante e coinvolgente che li faccia sentire parte di una comunità emozionale. Gli utenti hanno bisogno di essere coinvolti, di emozionarsi e condividere dei valori nei quali si rispecchiano.

E allora è necessario mettere in campo una buona strategia di marketing che sia duratura e coerente nel tempo, e che presenti una brand image appetibile all’interno della quale ogni elemento sia parte integrante di un ingranaggio complesso ma perfetto.

 

Brand identity, gli elementi determinanti

Nel costruire la brand identity ci sono degli elementi indispensabili di cui non si può non tenere conto per creare quell’identità di marca riconoscibile e inconfondibile nello stesso tempo.

Tra questi troviamo:

  • Naming:

    è il nome che si dà al brand. È considerato l’elemento più importante e la prima scelta della brand identity perché non va solo a denominare e a definire il prodotto ma è anche l’elemento che lo deve far ricordare al pubblico o che deve suscitare interesse in chi ancora non lo conosce. Proprio per questo deve ricreare un mood, un’atmosfera ed un’emozione precisa. È importante che il nome porti con sé originalità, freschezza ma anche semplicità, perché deve essere facile da ricordare;

  • Brand design:

    è la seconda fase che coinvolge l’ideazione di tutti gli elementi grafici e visivi che ruotano intorno al nome: il logo, i colori, il font, il design grafico e tipografico, il packaging. Insomma, tutto ciò che caratterizza l’aspetto visivo del brand, che lo rimarca e lo qualifica intrinsecamente e che fa sì che venga subito in mente quando si pensa ad esso. Anche in questo caso vale la regola dell’efficacia della semplicità senza cadere però nella banalità. È opportuno non esagerare con i colori e non eccedere nella scelta delle immagini. Si può valutare, inoltre, di aggiungere uno slogan, in gergo playoff, che solitamente è un breve elemento verbale, una frase semplice, immediata ed efficace, che accompagna il logo e lo qualifica. Attenzione perché lo slogan può essere un’arma a doppio taglio: può appesantire il messaggio o, se fatto bene, può anche diventare un claim di uso comune;

  • Brand strategy:

    è il modo in cui si decide di comunicare al pubblico, su tutti i canali, online e offline, tutto ciò che sta dietro l’aspetto visivo e che aiuta l’utente a crearsi un’idea del prodotto. Un diverso modo di comunicare porta a risultati diversi, per cui la strategia comunicativa è essenziale per raggiungere degli alti risultati di gradimento in base al target scelto e definito in precedenza. La coerenza prima di tutto, oltre all’originalità e all’incisività che stanno alla base delle regole da “seguire” per mettere in campo una brand identity forte, che sia univoca e trascinante e che sia in grado di forgiare un vero e proprio marchio di fabbrica indissolubile, indimenticabile e accattivante.

Alcuni suggerimenti su come sviluppare la Brand identity

Oggi più che mai serve dunque avere un’identità di marca chiara, che renda l’offerta differente e seducente.

Ma questo non significa falsare la verità e dire ciò che non si è. Tutt’altro. Come abbiamo detto, gli utenti hanno bisogno di sentirsi coinvolti e per questo è importante dire loro anche quelle piccole cose che non vanno, senza nascondere i difetti. Se devono riconoscersi nel brand ed immedesimarsi in esso è bene che anche il marchio possa essere imperfetto come d’altronde lo sono anche gli uomini.

La forza di un prodotto sta dunque nella sua forza di coinvolgimento dei clienti, ma non solo. Deve puntare più in alto: deve essere una svolta per la loro vita, deve coinvolgerli a tutto tondo così che non ne possano più fare a meno. È questa la vera mission di ogni azienda: farsi scegliere tra tutti.

Per fare questo è essenziale studiare tutti i potenziali competitor: capire come si muovono, cosa li contraddistingue e come sono arrivati al successo, solo dopo avere le idee chiare su di loro si può iniziare a studiare come superarli e, magari come in una buon vecchia battaglia navale, affondarli.

Ed una identità di marca che si risetti non può non portare con sé dei valori, perché sono loro che permettono di creare una specifica personalità. È bene, perciò, puntare su quei valori che magari gli altri non hanno, che ti distinguono e sono rilevanti nel contesto competitivo. La giusta combinazione di valori, ti renderà diverso dagli altri e ti permetterà di uscire dal mucchio.

Insieme ai valori è importante specificare e rendere chiara la propria mission, il know-how aziendale spiegando quel è il progetto dal quale il brand è nato e perché è iniziata una tale avventura.

Un mix di elementi indispensabili che, in ogni modo, oltre ad emergere in un mercato feroce devono sempre puntare e far valere la qualità del prodotto perché senza questa, per quanto la brand identity possa essere forte, il marchio si dimostrerà poi essere solo una scatola vuota e questo i consumatori lo capiscono eccome.

Ed infine, ma non per importanza, per la costruzione di una brand identity che funzioni è necessario che tutto ciò che ruota intorno al marchio si parte di un sistema di identità che, in fine dei conti, è come un vero bigliettino da visita. Occhio dunque alla costruzione del sito web e la presenza nei social ma anche ai processi di vendita, al servizio clienti, alle immagini pubblicitarie, all’identità dei lavoratori che grazie ad un abbigliamento personalizzato possono essere riconoscibili. Insomma, una miriade di aspetti che devono parlare ed interagire confluendo sempre verso un’unica via: il valore e la mission aziendale.

Sviluppare e gestire l’identità del brand oggi, vuol dire dunque gestire e coordinare relazioni, aspetti e dinamiche complesse che, come nella migliore orchestra, devono armonizzarsi e suonare all’unisono. Per farlo serve una strategia chiara che parta dall’identità di marca e venga sviluppata in ogni minimo dettaglio.

Brand identity, alcuni esempi virtuosi

Pronto il manuale di istruzioni, non resta che mettersi all’opera. Operazione facile? No, di certo ma il lavoro di analisi e confronto in team può portare ad ottimi risultati come quelli raggiunti da grandi aziende e multinazionali che hanno fatto del loro brand una vera forza sapendo costruire una brand experience che non ha eguali.

Partiamo con il logo delle “tre strisce”, l’inconfondibile marchio dell’azienda tedesca dello sport, l’Adidas che è certamente uno dei più conosciuti al mondo, oggi vero must tra gli sportivi. Un logo che si è evoluto in una storia di lunga data ma che è rimasto fedele agli elementi costitutivi ed originali, le strisce appunto che oggi sono “tre bande”, simbolo delle sfide della vita, del coraggio che ci deve portare sempre più in alto nella scalata della montagna. Passa il tempo ma, con un logo semplice e innovativo, Adidas porta avanti il messaggio di sempre per i giovani: quello di non arrendersi perché come recita il suo slogan “Impossibile in nothing”.

Dall’abbigliamento passiamo al gusto, non propriamente italiano ma che con la sua brand identity conquista anche gli italiani oltre Manica. Parliamo di Starbucks, a famosissima caffetteria inglese che, anche se lontano un miglio dal tipico caffè napoletano, è una tappa fissa e irresistibile quando si è a Londra. Perché? Perché Starbucks ha saputo creare intorno al sé la perfetta atmosfera a metà strada tra sogno e aria di casa, un posto dove poter staccare la spina e gustare insieme al suo caffè uno snack o un panino, ha saputo essere e distinguersi nella frenesia della città, un luogo di incontro e di relax.

E rimanendo in campo gastronomico, non si può non citare la famosissima e iconica M del McDonald. La M stilizzata e gialla che denota oggi il fast food più famoso al mondo, altro non è che la realizzazione grafica dell’idea architettonica voluta e desiderata dai due fondatori per il primo ristorante: un edificio con due archi laterali che invogliasse le persone a fermarsi. E così dal 1960 il simbolo di McDonald incarnò proprio la forma della sua struttura fisica. Un simbolo semplice, intuitivo ma di impatto con un giallo che ti conquista e che difficilmente si dimentica.

Questi solo alcuni esempi di come i loghi, tra presente e passato, hanno contribuito a fare grande e inconfondibile un brand. Loghi che sono stati veri fautori dell’identità di marca, senza i quali, probabilmente oggi, tante aziende non sarebbero quello che sono.

HAI DOMANDE?

Do you have any inquiry or comment regarding any of our services?
Fill in the form below and we’ll be in touch with you within 24 hours.
Name
Email